SPID… scopriamo insieme a cosa serve e come funziona!

SPID… scopriamo insieme a cosa serve e come funziona!

SPID, la nuova frontiera della Digitalizzazione… con l’arrivo della tecnologia il passaggio alle identità digitali è stato inevitabile, esse rappresentano infatti uno strumento utilissimo per velocizzare i tempi burocratici di diverse attività. 

Dal pagamento del bollo all’iscrizione dei figli a scuola, dal versamento delle tasse al cashback, lo SPID ha veramente rivoluzionato il modo in cui avviene la fruizione dei servizi online.

Ciò che ti starai chiedendo però è: come funziona? Noi di Digitalizzami siamo qui per aiutarti ed è per questo che abbiamo deciso di creare una piccola guida per spiegarti come poter beneficiare di questo fantastico strumento.

credits to cafaclimilano.it

PaRTIAMO DALLE BASI… CHE COSA SIGNIFICA SPID?

L’acronimo sta per “Sistema Pubblico d’Identità Digitale” e si tratta di un sistema gratuito di verifica dell’identità che permette di accedere ai vari servizi offerti su internet dallo Stato. Attraverso un sistema di autenticazione composto da username e password, potrai accedere ad una vastità di funzioni. che ti permetteranno di risparmiare un sacco di tempo e di code ai vari sportelli degli uffici pubblici!

COME PUOI RICHIEDERE LO SPID?

Per prima cosa dovrai essere in possesso di alcuni documenti in corso di validità, tra questi ci sono la carta di identità (anche il passaporto o la patente vanno bene) e il tesserino sanitario; oltre a ciò, ti serviranno anche un’email valida e un numero di telefono personale.

Una volta che avrai tutti questi documenti a portata di mano, dovrai iniziare le procedure di iscrizione…

Ci sono sostanzialmente 2 modi in cui puoi effettuare la richiesta dello SPID:

  • Rivolgendoti di persona ad uno degli uffici fisici dei vari provider (Aruba PEC SpA, In.Te.S.A. SpA, InfoCert SpA, Lepida ScpA, Namirial SpA, Poste Italiane SpA, Register SpA, Sielte SpA e TI Trust Technologies Srl), in questo caso sarai seguito passo per passo da uno specialista che ti spiegherà cosa fare.
  • Online – Su internet potrai ottenere lo SPID registrandoti su alcuni siti specifici appartenenti agli stessi provider menzionati nel punto precedente.

Se decidessi di farlo non di presenza dovrai essere identificato! L’autenticazione a distanza può essere effettuata in diversi modi: tramite documenti di identità, identificazione tramite colloquio via webcam (funzione a pagamento), attraverso firma digitale, o tramite smart card idonea (come ad esempio la carta d’identità elettronica o la tessera sanitaria abilitata).

Vediamo come fare nel caso in cui tu voglia registrarti tramite autenticazione su internet con documenti di identità…

Per la procedura online dovrai entrare in uno dei siti sopracitati, e cercare la funzione “crea il tuo SPID”. Per esempio, sul sito delle Poste Italiane, nella sezione “PosteID abilitato a SPID”, potrai creare la tua identità digitale in soli 15 minuti!

                                                                                            

Dopo essere entrato nella pagina delle Poste si aprirà una schermata introduttiva dove dovrai selezionare l’opzione “Registrati Subito”.

                                                                                     

Una volta cliccato qui si aprirà un’altra pagina dove troverai diverse opzioni di scelta; tra queste opzioni per proseguire con la creazione dell’identità digitale online dovrai selezionare “Riconoscimento di Persona”.

                                                                                        

Nella fase successiva ti verrà richiesto di inserire i dati anagrafici: nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale e sesso.

                                                                                         

Dopo aver inserito i dati richiesti dovrai indicare un indirizzo e-mail che utilizzerai come nome utente ed una password con la quale potrai accedere al servizio.

In seguito, sarà necessario accettare le condizioni di servizio.

Ultimata questa fase riceverai una e-mail di conferma e dovrai recarti entro 30 giorni presso un qualsiasi ufficio postale per confermare la tua identità e completare l’attivazione del tuo SPID… ricorda di portare con te i documenti di identità che hai utilizzato in fase di registrazione!

Una volta che avrai completato anche questo passo, riceverai un’ultima e-mail per confermare l’avvenuta registrazione e cliccando nel link che troverai nella e-mail potrai finalmente accedere al tuo SPID!

Per effettuare l’accesso in maniera ancora più semplice ti basterà scaricare l’app “PosteID” sul tuo smartphone (è presente sia su dispositivi Apple che su dispositivi Android, rispettivamente su App Store e Google Play Store). Non appena aprirai l’applicazione ti basterà inserire le credenziali di accesso (e-mail e password da te scelta nel momento dell’iscrizione) e verificare il tuo numero di telefono (ti verrà inviato un SMS con un codice da inserire).

                                                                                          

Una volta verificato il tuo cellulare ti sarà chiesto di scegliere un “codice autorizzativo” di 6 cifre per l’applicazione. Attenzione a non dimenticare questi numeri, ti serviranno infatti ogni volta che dovrai autorizzare l’accesso ad un servizio!

Terminato anche questo passaggio potrai finalmente accedere al tuo profilo SPID.

A COSA SERVE LO SPID?

Questo strumento, come abbiamo detto in precedenza, serve per accedere ai servizi online offerti dalla pubblica amministrazione. Grazie allo SPID potrai accedere ad esempio al portale Inps per le pensioni o per le certificazioni ISEE, effettuare una richiesta per i vari bonus offerti dallo stato, richiedere il reddito di cittadinanza. Grazie a questo strumento sarà inoltre possibile beneficiare dei servizi dell’Agenzia dell’Entrate, tra cui il controllo della situazione debitoria, la gestione del tuo cassetto fiscale o il pagamento delle tasse.

Un altro servizio utilissimo di cui potrai usufruire tramite SPID è la consultazione del fascicolo sanitario online, mediante cui potrai consultare l’esito dei tuoi referti e prenotare visite direttamente dal computer!

LIVELLI DI SICUREZZA SPID

Per i vari servizi che andrai a utilizzare tramite SPID ci saranno 3 diversi livelli di sicurezza che ti verranno richiesti in fase di accesso. Il primo livello ti permetterà di accedere ai vari servizi solo attraverso l’inserimento delle credenziali che avevi creato in fase di iscrizione, quindi username e password.

                                                                                           

Il secondo è un livello di sicurezza più alto e, oltre ai dati utilizzati per il livello precedente, necessita anche dell’inserimento di un codice OTP (One Time Password) che ti verrà inviato tramite sms sul tuo numero di cellulare (in alternativa il codice ti verrà inviato anche su una delle applicazioni sulle quali ti sei registrato con SPID, come ad esempio l’app “PosteID”). L’ultimo livello di sicurezza (che è il più alto), oltre a richiedere le credenziali di accesso del primo livello di sicurezza (user e password), avrà bisogno di ulteriori strumenti (ad esempio la smart card) che verranno resi disponibili direttamente dal provider al quale vi siete rivolti per la creazione del profilo SPID.

Siamo giunti alla fine dell’articolo, speriamo che la nostra guida possa esserti stata utile per comprendere come utilizzare e sfruttare al meglio lo SPID! Noi di Digitalizzami riteniamo che sia uno strumento indispensabile che ti permetterà di risparmiare un sacco di tempo…

Dicci pure come ti sei trovato o se avete bisogno di ulteriori spiegazioni… integreremo volentieri l’articolo!

Non dimenticarti di iscriverti alla nostra newsletter per non perdere neanche un aggiornamento in tema di digitalizzazione!

Se sei curioso di approfondire altri argomenti in tema digital ecco il nostro articolo sul Crowdfunding e il Fundraising.

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *