Il Direct Marketing e i suoi strumenti

Il Direct Marketing e i suoi strumenti

Direct Marketing… scopriamo insieme di cosa si tratta! 

Almeno una volta nella nostra vita siamo entrati in contatto con questo mondo, in maniera consapevole o non, e oggi, ne andremo ad analizzare i punti principali. Vedremo in cosa consiste il Direct Marketing, come funziona e quali sono le opportunità che offre… ci sarà anche un approfondimento su uno degli strumenti di questo tipo di comunicazione, le “Liste Broadcast di Whatsapp”.

Are you ready? Iniziamo dall’ABC… 

Cosa si intende per Direct Marketing?

Il Direct Marketing è un sistema che prevede l’impiego di canali di comunicazione e di vendita diretti per raggiungere i potenziali clienti, comunicare loro le informazioni relative ai prodotti e i metodi per acquistarli, tramite telefono, posta o internet.

Tramite questi canali è spesso possibile monitorare il processo di acquisto/vendita del prodotto/servizio andando ad interagire direttamente con il consumatore finale; in questo modo si evita di ricorrere a intermediari commerciali o terzi. Alcuni esempi? Telemarketing, che sfrutta le chiamate telefoniche, mobile marketing, ovvero l’invio di sms ed email marketing, che si compone di attività attraverso la posta elettronica che tengono sempre aggiornati gli utenti sulle “latest news”.

Quali sono le caratteristiche del Marketing diretto?

Un requisito fondamentale del direct marketing è il “customer database”, un archivio di contatti costituito dai cosiddetti dati statici (i dati anagrafici per esempio) e dai dati dinamici (informazioni aggiuntive sui potenziali interlocutori e su alcune loro azioni). Grazie a questi database è possibile analizzare in ottica commerciale e marketing le informazioni utili sul comportamento dei clienti e sulle loro potenziali azioni attraverso dati che vengono rilevati e aggiornati continuamente. 

Un’altra componente importante del direct marketing è la selettività del messaggio, concetto che si concretizza nel rivolgere la comunicazione verso un pubblico selezionato grazie alle informazioni ottenute dal database clienti. Attraverso questo contatto individuale che l’organizzazione effettua con il cliente deriva la personalizzazione della comunicazione, strategia che consente di soddisfare precise esigenze individuali.

Il marketing “one to one”, per esempio, è un tipo di comunicazione composto da due soggetti, fonte e cliente, dove quest’ultimo rappresenta la figura centrale della conversazione. Lo scopo dell’interlocutore (fonte) sarà quello di innescare una risposta comportamentale del cliente, come ad esempio l’acquisto di un prodotto o la richiesta di informazioni aggiuntive. 

Un aspetto essenziale del marketing diretto? La misurazione dei risultati ottenuti in termini di redemption, ovvero la valutazione dei casi in cui il potenziale cliente ha seguito o meno gli stimoli proposti dall’interlocutore.

Con l’avvento della tecnologia sono cambiati completamente i modi con cui è possibile “fare marketing” così come quelli per fare del “direct”! 

É arrivato il momento di parlare dell’ “ospite speciale” dei questo episodio di tips&tricks di marketing digitale di Digitalizzami. Si tratta di un canale di comunicazione online utilissimo sia per chi gestisce un business sia per brand e imprese che promuovono i propri prodotti e servizi in maniera pratica ed istantanea…

Whatsapp e il Broadcast Listing

Ecco una breve introduzione su cos’è una ‘Lista Broadcast’ di Whatsapp e su come si usa, non temete… è adatto anche ai più old fashioned!

La funzione Broadcast di Whatsapp consente di spedire lo stesso messaggio a più contatti contemporaneamente. Tramite questa funzionalità si possono creare delle liste broadcast, ovvero degli elenchi di destinatari ai quali è possibile inviare lo stesso messaggio, evitando di fare il classico “ctrl + C, ctrl + V” su ogni singola chat.

Una volta creata la lista, basterà premere “invia un messaggio alla lista” e lo stesso verrà inviato a tutti i destinatari che hanno a loro volta salvato il numero del mittente sui propri telefoni, in caso contrario il messaggio non verrà recapitato; i destinatari riceveranno il messaggio individualmente e quando risponderanno, si potrà visualizzare la risposta nella chat, proprio come un messaggio normale. Inoltre, il ricevente del messaggio non riceverà nessuna notifica particolare per un “messaggio broadcast”, visualizzandolo come un messaggio normale.

Come creare una lista broadcast 

  1. Apri WhatsApp > Altre opzioni > Nuovo broadcast
  2. Cerca o seleziona i contatti che vuoi aggiungere
  3. Tocca il segno di spunta

 Modificare una lista broadcast

  1. Apri la tua lista broadcast
  2. Tocca ‘altre opzioni’ > Info lista broadcast
  3. Nella schermata Info lista broadcast puoi:
  • Cambiare il nome della lista broadcast toccando Modifica
  • Aggiungere destinatari alla lista toccando Aggiungi destinatari… 
  • Rimuovere destinatari toccando Modifica destinatari > “x” accanto ai contatti che desideri rimuovere > segno di spunta

Eliminare una lista broadcast

  1. Tocca e tieni premuta la lista broadcast che desideri eliminare
  2. Tocca Elimina lista broadcast > ELIMINA. Puoi scegliere se eliminare i file multimediali o lasciarli.

In alternativa, apri la lista broadcast che desideri eliminare, quindi tocca il nome della lista o i destinatari > Elimina lista broadcast > Elimina.

Purtroppo siamo arrivati alla fine di questa puntata di tips&tricks di marketing digitale, speriamo di avervi fornito un guida utile per capire alcune nozioni base di questo mondo affascinante… se volete approfondire altri topic sul Digital Marketing ecco qui l’articolo che abbiamo scritto sul Project Management

Un’ultima nota: non dimenticatevi di iscrivervi alla nostra newsletter per non perdere neanche un aggiornamento! Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.