LinkedIn: tutto quello che devi sapere per avere un profilo perfetto

LinkedIn: tutto quello che devi sapere per avere un profilo perfetto

LinkedIn è probabilmente il social più usato in ambito business, per tale ragione, se stai cercando un lavoro o vuoi metterti in contatto con un potenziale cliente, è essenziale che il tuo profilo sia perfetto!

Come fare? Di seguito ti parleremo di tutto ciò che devi sapere su LinkedIn per poter essere realmente accattivante su questa piattaforma.

 

INSERIRE LE PROPRIE INFORMAZIONI SU LINKEDIN

Può sembrare banale, ma inserire le proprie informazioni in modo corretto è essenziale, perché rappresentano il primo biglietto da visita che consegniamo al nostro futuro datore di lavoro o cliente.

Per questo, i primi passaggi da compiere sono quelli di:

  • Inserire prima il proprio nome di battesimo e successivamente il cognome;
  • Collegare la pagina LinkedIn dell’azienda nella quale si lavora, così che possa essere chiaro immediatamente l’attività che si sta svolgendo in quel momento;
  • Inserire la posizione esatta che si ricopre in azienda.

Sembrano aspetti scontati, ma l’obiettivo è semplice: dobbiamo impressionare e incuriosire il nostro visitatore, perché non è detto che avremo una seconda possibilità!

 

LA FOTO PERFETTA PER IL TUO PROFILO BUSINESS

Una volta delineato chi siamo, dobbiamo darci un volto! Ed ecco qui che allora ci viene in aiuto la foto profilo di LinkedIn.

Non tutte le immagini però sono adatta a tale scopo:

  • È sconsigliato utilizzare loghi di aziende, panorami o animali, perché siamo noi che ci dobbiamo presentare!
  • È preferibile evitare selfie e prediligere foto, magari a mezzo busto, che facciano ben vedere il nostro volto.

Una piccola curiosità: per poter rendere la tua foto ancora più efficace, sorridi leggermente e rivolgi la tua testa verso destra! Sembrerà così che tu ti stia rivolgendo direttamente alla persona che si trova al di là dello schermo 🙂

  • Sii coerente anche nei vestiti che indossi. Si dice che l’abito non fa il monaco, ma su questo social è sempre meglio riuscire a trasmettere attraverso ogni elemento la propria professionalità.

 

LA COPERTINA SU LINKEDIN

Spesso è un elemento dimenticato e sottovalutato, ma l’immagine di copertina di LinkedIn, assieme alla foto profilo, rappresentano la parte visiva del proprio profilo. E allora, perché non personalizzare anche quella?

Puoi scegliere ciò che più preferisci, ma, anche in questo caso, ricorda che ti stai presentando come un professionista, pertanto potresti optare tra:

  • rafforzare l’attività che stai svolgendo in questo momento o la posizione che ricopri, magari utilizzando anche il logo della tua azienda;
  • oppure lasciare un messaggio, descrittivo o emozionale, che ti rappresenti e fornisca maggiori informazioni rispetto alla tua personalità.

Inoltre, forse non lo sai, ma avere un’immagine di copertina ha un altro beneficio oltre a quello di permettere la costruzione di un ricordo in colui che visita il tuo profilo: LinkedIn ti premia aumentando la tua visibilità!

Tutto ciò può essere racchiuso in due parole: Personal Branding.

Cosa significa? Che ognuno di noi in realtà è un marchio e deve riuscire a suscitare emozioni per influenzare persone e azioni.

 

IL SOMMARIO DI LINKEDIN

Una volta definito chi siamo e l’aspetto visivo, dobbiamo presentarci. Come? Attraverso il sommario.

Questo aspetto è fondamentale in quanto, a differenza delle altre parti testuali, abbiamo molto più spazio a disposizione per poter esprimere a parole la nostra creatività e presentarci per quello che siamo.

Attenzione però, anche in questo caso dobbiamo essere coerenti rispetto a ciò che vogliamo ottenere grazie a questo social.

In un massimo di 2000 caratteri dobbiamo raccontare chi siamo, quali attività svolgiamo nella nostra vita e come lo facciamo. Essenziale in questo momento è essere chiari, perché tutti coloro che atterrano sul nostro profilo devono poter comprendere cosa vogliamo comunicare loro.

In questo momento, se lo desideri, puoi anche inserire citazioni di tuoi clienti, oppure aggiungere un link che riporti al tuo sito personale.

 

ESPERIENZE LAVORATIVE E COMPETENZE

Dopo esserci presentati come persone, è arrivato il momento di far conoscere ciò di cui siamo capaci.

Nel caso in cui le possedessi, poi inserire le tue esperienze lavorative precedenti, evidenziando il periodo di tempo nel quale hai svolto quella determinata attività, il ruolo che hai ricoperto e la struttura per la quale lo hai assolto.

Lo scopo è semplice: avere uno storico di tutto ciò che hai fatto nella tua vita lavorativa e permettere a colui che visita il tuo profilo di comprendere il percorso che hai effettuato e di avere una conoscenza a 360 gradi del tuo percorso professionale, mettendo in risalto le mansioni ricoperte.

Attenzione però, perché tutte le informazioni riportate siano immediatamente comprensibili, ricordati di metterle in ordine cronologico, dal più recente al più lontano!

Puoi decidere in questo momento anche di aggiungere le tue competenze. Si tratta di attitudini e capacità che caratterizzano la persona e permettono di identificarla come professionista.

È possibile inserirne fino a 50, attento però a non esagerare: il consiglio è quello di inserire le 3 principali. Perché? Perché sono quelle immediatamente visibili nel profilo! Per vedere le altre sarà necessario espandere la sezione, pertanto meglio dare risalto a ciò che realmente ci può essere utile.

 

I PASSI SUCCESSIVI

A questo punto sei arrivato al momento nel quale hai creato un profilo LinkedIn accattivante!

Ma cosa puoi fare ora?

Essere presente.

Per poter avere visibilità devi essere un utente attivo, ciò significa creare contenuti con regolarità, almeno una volta a settimana.

Solo in questo modo LinkedIn ti premierà e darà risalto al tuo profilo.

Esistono due tipologie di contenuti:

  • i post: piccoli aggiornamenti composti da un breve testo e da un’immagine o un video;
  • gli articoli: veri e propri testi di approfondimento.

Sappiamo poi che scrivere sul web può essere complicato… per questo abbiamo creato una guida con cui puoi imparare tutte le basi sul copywriting!

Ora sai tutto ciò che ti serve per creare un profilo LinkedIn che sia veramente efficace. Cosa aspetti allora, mettiti alla prova e, se non l’hai ancora fatto, iscriviti su LinkedIn!

Sicuramente per animare il tuo profilo e per coinvolgere la tua community c sarà tanto lavoro da fare e questo post sulla gestione professionale del content ti potrebbe essere utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.